Sezioni

sabato 7 giugno 2014

Presentazione: "Nuova Galatia Saga" di Mara Fontana

La Guerra dei Grandi Tumuli, il primo romanzo della Nuova Galatia Saga, compie oggi il suo secondo anno di pubblicazione su Amazon. Approfitto della ricorrenza per parlarvi di questa bellissima saga fantasy italiana; una serie che ancora non ha riscosso tutto il successo che meriterebbe.
Spesso mi chiedo cosa guidi le scelte dei lettori e delle case editrici e talvolta, di fronte a certi capolavori che non vengono adeguatamente considerati (no, stavolta non sto parlando dei miei romanzi), mi domando se scelgano tirando un dado o lanciando una monetina, oppure semplicemente si buttino a capofitto sui generi e sui titoli dall'aria più commerciale, crogiolandosi nel già visto e lamentandosi poi che non ci sono novità.
Bene, signore e signori, le novità ci sono, le avete davanti agli occhi, basta sceglierle. Questa saga non promette, bensì mantiene le aspettative. Di che aspettative parlo? Una trama articolata e ben orchestrata, personaggi ben caratterizzati e definiti, dialoghi e narrato che susciteranno in voi emozioni forti e vibranti.
Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta...


Volume I: La Guerra dei Grandi Tumuli

Dati del romanzo:
Autrice: Mara Fontana
Genere: Fantasy - Fantasy Romance - Epic Fantasy
Singolo/Saga: Volume I della Nuova Galatia Saga
Illustratore: Antonio Vinci
Pagine: 660 (formato 16x24 circa)
E-book: 1,99€ (in promozione)
Brossura: 20,00€ / 17,57€ (sconto Amazon)
Editore: Selfpublisher (KDP) / CreateSpace



Sinossi:
Eurgain, la città delle kore, è il luogo in cui Ethain e Maeva apprendono i segreti della medicina, del combattimento e delle arti, di cui le kore sono le custodi dall’alba dei tempi.
Alla fine del loro noviziato decidono di arruolarsi nel Contingente di Quert, nella Terra del Grano, e lì, tra amori e duelli, imparano la dura legge dell’esercito. Nel frattempo, a Plasdarmos, la capitale della Rhoslanda, viene celebrato il Sacro Vincolo tra il mabon della regione e la mab del Territorio dell’Ovest. L’evento innesca una serie di avvenimenti che turba una duratura pace: la Rhoslanda rivendica con la forza il sacro Territorio dei Grandi Tumuli e la Terra del Grano risponde dichiarando aperte le ostilità.
Ignare dei sottili e segreti meccanismi che muovono le fila di questa improvvisa guerra, Ethain e Maeva si ritrovano a combattere contro un nemico con, alle spalle, alleati ben più pericolosi e insospettabili.

Impressioni personali:
La storia è interessante e articolata, l'autrice pone grande attenzione per i particolari, e possiede una capacità descrittiva fuori dal comune. Altrettanto buona è la capacità di delineare psicologicamente, in maniera precisa e credibile, i numerosi personaggi.
Il romanzo si presenta con diverse sfaccettature: la parte iniziale, con le protagoniste giovanissime che affrontano il loro duro addestramento; la parte centrale, con le vicissitudini familiari e affettive, e la crescita caratteriale dei personaggi; e quella finale, con i duelli e le battaglie campali.
Nel corso del romanzo, vengono affrontare, o comunque traspaiono dalla lettura, importanti tematiche come la difficoltà dei rapporti tra genitori e figli, il desiderio di una giovane donna di dimostrare le proprie capacità in un mondo arretrato dove l'uomo la vorrebbe ancora da parte, e il tentativo di superare "tradizioni" nefaste legate a un passato oscuro.
In alcuni punti, le spiegazioni precise, i lunghi dialoghi, e le descrizioni dettagliate, rallentano un po' la lettura, a discapito dell'azione, che avrei preferito fosse presente in quantità maggiore, però si tratta di gusti personali.
Apprezzabilissime le intense scene emotive che culminano in alcune occasioni con epiloghi fisici descritti con molto garbo e dettagliatamente. 
In sintesi: una lettura che vi consiglio vivamente, con la quale ho inaugurato molto positivamente il mio nuovo Kindle.

Un breve estratto dal romanzo:
D’un tratto il boato di prima si ripeté più forte, come un interminabile tuono in lontananza. I cavalli nitrirono terrorizzati. Lei volse lo sguardo verso est, verso le torbiere, da dove un timido sole tentava di dissolvere il modesto tempaccio. All’improvviso, il cielo s’ingrigì di nuovo in un veloce turbinio di nubi: una tempesta stava per gravare su di loro, funesta del suo carico di lampi. Poi l’ennesimo boato, come il rombo della terra che si spacca. Adhogan impennò sulle zampe un paio di volte, rischiando di scalzarla dalla groppa.
Un vento si alzò a raffiche ritmate e regolari e, contro il cupo biancore delle nuvole, una macchia scura comparve all’orizzonte. Tutti i visi stupiti si rivolsero a est, dove un puntino in cielo si ingrandiva volgendo su di loro. Ethain avvertì un morso uterino. La gola si inaridì al sospetto che scalava il muro dell’ostinata incredulità.
La macchia scura serpeggiò in cielo lasciando scie blu. La sua mole divenne immensa nel suo rapidissimo planare verso terra.
La Terra del Grano sospirò unanime: «La morte blu! La morte blu discende dal cielo! LA MORTE BLU!» fu il grido finale zeppo di terrore, lo stesso terrore che paralizzò uomini e animali.
Il boato si ripropose più forte e più raccapricciante: era come il rantolo gutturale di mille bedrine affamate. Lampi ramificati squarciarono il cielo in rapida, innaturale successione, lampi che non provenivano dalle forze celesti.
Una bestia immensa, con un’apertura alare di quindici metri circa, si abbatteva su di loro, blu come il manto del crepuscolo, bellissima e pericolosa, magnetica e fatale.
Con sommo terrore, Ethain vide per la prima volta la creatura che, dalle pagine dei bestiari e dai racconti di sua madre, l’aveva più affascinata e impaurita allo stesso tempo: spropositate ali coriacee di pipistrello sorreggevano un corpo sinuoso di serpente coperto di scaglie blu, con quattro lunghe e robuste zampe di lucertola, affilati artigli d’aquila e un collo lungo dove una testa, con corna di stambecco, si protendeva in possenti fauci di bedrina. Ovunque si posarono i suoi agghiaccianti occhi viola, venne lasciato il segno indelebile dell’angoscia.
Il prodigioso rettile alato emise il suo verso antico e trascendente, rendendo ogni uomo e animale schiavo della propria atavica paura. I cavalli impennarono scaraventando gli attoniti cavalieri nel fango. Adhogan nitrì come un forsennato scartando in tondo, come sotto l’ironia di un incantesimo.
All’improvviso un urlo: «TORNATE IN VOI!» A scandirlo, facendolo rimbombare potente per tutta la piana, fu Souhaun. Lo urlò così forte che le orecchie dei cavalli si abbassarono e quelle degli uomini accolsero il messaggio così chiaro da sottrarsi per un attimo all’incanto della belva. Poi la poderosa kore lanciò il suo destriero al galoppo; Ethain se la vide arrivare come un fulmine: «ETHAIN, REAGISCI!» la rimproverò, ridestando la sua mente sopita. Occhi ardenti, Souhaun puntò il dito verso il nemico in fuga, quindi la lasciò per correre indietro dagli arcieri. Raggiunta Maeva, la udì sbraitare: «BIONDA, TIRATELO GIÙ! LE ALI E GLI OCCHI!» il suo destriero impennò facendo scintillare il krosh.

Volume II: Il Potere dei Millenari

Dati del romanzo:
Autrice: Mara Fontana
Genere: Fantasy - Fantasy Romance - Epic Fantasy
Singolo/Saga: Volume II della Nuova Galatia Saga
Illustratore: Antonio Vinci
Pagine: 610 (formato 16x24 circa)
E-book: 2,99€ / 2,16€ (sconto Amazon)
Brossura: 19,00€ / 18,81€ (sconto Amazon)
Editore: Selfpublisher (KDP) / CreateSpace


Sinossi:
La guerra è finita. Jara riporta la sua armata a Plasdarmos dove, nel frattempo, Geneid ha disposto delle riforme che rivoluzioneranno non solo l’aspetto economico, ma anche il tessuto sociale della Rhoslanda.
Brigit invece, nella sua prima vera missione da Anziana, scopre realtà a lei totalmente estranee, come l’incredibile esperienza nel Nemeton e lo sconcertante incontro con la gente della fredda capitale del Territorio del Nord.
E mentre la mab si conquista l’affetto della popolazione, la fiducia del brenn e l’amicizia del marito, e la giovane kore impara a conoscere le complesse vie del cuore, la placida normalità di Quert viene scossa da un insolito accadimento.
Ma una tremenda crisi grava su tutta la Nuova Galatia, figlia di una folle macchinazione ordita per saziare un’implacabile sete di vendetta, e nemmeno le kore riusciranno a contenerne le conseguenze: al Concilio di Kaer Katna, la Rhoslanda annuncerà le sue ostili intenzioni al fianco di un nuovo alleato, il Nord del brenn Frigg.
E sarà di nuovo guerra: guerra per difendere la Terra del Grano dall’invasione nemica.

Impressioni Personali:
Un secondo capitolo che conferma le ottime attitudini dimostrate dalla scrittrice nella sua opera d'esordio: grande attenzione per i particolari, elevata capacità descrittiva, abilità nel creare intensi e approfonditi dialoghi e minuziosa caratterizzazione psicologica dei personaggi.
Il mondo di Nuova Galatia è sicuramente molto particolare, bisogna riuscire a capirlo per apprezzarlo appieno: in esso rituali antichi si mescolano con conoscenze moderne (come nel settore della medicina), gesti rituali di grande rispetto si alternano ad un linguaggio talvolta molto forte e colorito.
Sicuramente un fantasy improntato sul lato romance, cosa dimostrata dall'approfondimento delle relazioni intime e personali delle protagoniste, talvolta complicate e tormentate, e dai numerosi dialoghi in cui le loro storie prendono forma e si sviluppano, spesso in modo imprevisto.
Nella prima parte del romanzo e all'inizio della seconda non vi sono molti scontri, ma le pagine successive sono caratterizzate da numerose battaglie campali, che vedono eserciti contrapposti affrontarsi cruentamente; non vi sono però scontri mortali tra i protagonisti principali, tranne uno, molto intenso, nella terza parte.
Sicuramente un ottimo fantasy, nella cui lettura mi sono rituffato una seconda volta prima di leggere il terzo volume (ho una buona memoria per ricordare gli eventi e i dialoghi, decisamente peggiore per i nomi di personaggi e luoghi).
Consigliato a tutti gli appassionati di epic fantasy, fantasy romance e a chi stia cercando un fantasy con la "F" maiuscola.

Complemento alla serie:
Pubblicato di recente  il compendio della Saga. Circa 130 pagine, con molte illustrazioni a colori.
Libro a tratti illustrato che contiene dei cenni storici sulla Nuova Galatia e descrive la geografia, la struttura sociale di ogni regione, l'ordine delle kore, gli usi e costumi, per finire con un breve bestiario. Molto viene detto sull'origine e l'essenza di questa terra incantevole, giovane ma già progredita grazie alla millenaria saggezza dispensata dalle kore di Eurgain.

Volume III: La Maledizione del Drago

Dati del romanzo:
Autrice: Mara Fontana
Genere: Fantasy - Fantasy Romance - Epic Fantasy
Singolo/Saga: Volume III della Nuova Galatia Saga
Illustratore: Antonio Vinci
Pagine: 566 (formato 16x24 circa)
E-book: 2,79€ / 2,19€ (sconto Amazon)
Brossura: 18,00€ / 17,82  (sconto Amazon)
Editore: Selfpublisher (KDP) / CreateSpace




Sinossi
La figura della Madre esce moralmente compromessa dall’Atto di Pace firmato a Beliglyn e, con essa, il prestigio e la credibilità delle kore. Geneid ha ottenuto una piccola rivincita senza immaginare d’aver innescato l’ennesima ritorsione: Dana ha alleati potenti, che non esiterà a blandire per i suoi scopi, e il nemico questa volta sarà spietato e invisibile; il campo di battaglia ovunque.
Anche Ethain dovrà affrontare la sua guerra, e su più fronti: verità che risorgono dal passato condizionandole il presente; creature antiche che pretendono risarcimenti e, infine, la sua nemica più acerrima, anch’essa spietata e invisibile... la Maledizione del Drago.

Impressioni Personali:
La Maledizione del Drago rappresenta un momento importante per la Nuova Galatia Saga; parecchi nodi verranno sciolti, molte matasse saranno dipanate e diversi conti in sospeso verranno infine saldati. Nuove prospettive, intrecci imprevisti e colpi di scena, accompagnano il lettore nel corso della lunga e articolata narrazione, in un susseguirsi di eventi, approfonditi dialoghi introspettivi e alcuni epici duelli.
Nonostante la parte romance e i lunghi dialoghi abbiano uno spazio preponderante rispetto all'azione e ai combattimenti, elemento comunque abbastanza presente nei capitoli precedenti, specialmente nei Millenari, la lettura risulta piacevolmente scorrevole, lo stile maturo e sicuro e il ritmo costante. Interessanti, e descritte con garbo e stile indiscusso, le scene di sesso e d'amore.
I personaggi sono, come sempre, delineati psicologicamente in maniera perfetta e impeccabile. Alcuni dimostrano di poter cambiare e ambire alla redenzione e al perdono, altri di non sapersi svincolare appieno dalle regole della società e della famiglia in cui sono cresciuti, altri ancora di sapersi adattare e cambiare per sopravvivere in contesti difficili e ostili.
Siccome erano passati diversi mesi dalla lettura del capitolo precedente, ho avuto modo di rileggere alcuni passaggi dei Millenari, per rinfrescarmi la memoria su alcuni punti della storia e sul ruolo di alcuni personaggi. Rileggendolo, mi sono reso conto di come la complessa trama venga gestita e orchestrata magistralmente, e della bellezza delle descrizioni delle scene di guerra, talvolta cruente e terribili.
Quattro stelle e mezzo meritate al terzo capitolo!

Impressioni personali sulla prima trilogia:
Sono tre volumi ben strutturati, con una trama equilibrata e bilanciata. Nel terzo romanzo, come ho accennato prima, si concludono diverse trame, ma la storia ha ancora molto da raccontare.
Amerete e odierete i personaggi della serie. Alcuni li rivaluterete, altri deluderanno le vostre aspettative, altri ancora vi verrà voglia di afferrarli per le spalle e scuoterli energicamente domandando loro: ma che stai facendo?! Certo è che nessuna della protagoniste o dei protagonisti vi lasceranno indifferenti.
Personalmente vi consiglio la lettura della prima trilogia, specie in vista dell'imminente uscita del quarto volume, Il Sacrario della Rinascita, la cui pubblicazione è prevista entro la fine dell'anno. Il nuovo romanzo aprirà la seconda trilogia della saga.
Sono tre romanzi corposi e ricchi di fascino, delle ottime letture e degli ottimi acquisti, considerando anche il rapporto qualità-quantità/prezzo.
Non mi resta che augurarvi quindi buona lettura!

Pagina Facebook: Nuova Galatia Saga




Link Amazon:

Nessun commento:

Posta un commento